Ambiente

La Cartiera S. Rocco S.p.A. è fortemente convinta che il rapporto fra l’industria, i cittadini, l'uomo e l'ambiente rappresenta un tema strategico, di grande attualità ed interesse. In particolare la questione ambientale si configura come questione globale e trasversale che investe problematiche di ordine ideologico, etico, politico, sociale, economico e giuridico. Inoltre l’Ambiente rappresenta la leva più importante della sostenibilità sociale dello sviluppo e dell’industria in particolare. Ne sono prova le continue e recenti evoluzioni normative nel campo del diritto dell’ambiente e che coinvolgono i singoli cittadini e le loro associazioni, le pubbliche amministrazioni, le imprese e gli operatori di tutti i settori produttivi. Tutto ciò si concretizza nella crescente sensibilizzazione della questione ambientale nell’ambito delle politiche della Comunità Europea. Ne sono un esempio l’elaborazione di LIBRI VERDI, strumenti volontari di politica ambientale (Regolamenti Ecoaudit ed Ecolabel), gli incentivi finanziari per la tutela dell’ambiente (in particolare il c.d. programma LIFE) e la costituzione di una autonoma AGENZIA EUROPEA DELL’AMBIENTE.

A fronte dell’esigenza collettivamente condivisa di salvaguardare il sistema ambiente, e di assicurare una reale convivenza tra sistema produttivo e sistema socio-culturale, la tollerabilità ambientale dell’intero ecosistema non può essere affidata esclusivamente a strumenti di regolazione obbligatoria (command and control) ma necessita di strumenti virtuosi volontari, innovativi, sorretti da logiche di programmazione e pianificazione e dotati di grande capacità conformativa dei comportamenti individuali e collettivi, privati e pubblici. In tal senso i sistemi di gestione ambientale fortemente sostenuti dalla Comunità Europea, come EMAS, rappresentano un’evoluzione nella sensibilità e nel rispetto dell’ambiente da parte dell’industria.

La Cartiera S. Rocco S.p.A. è impegnata in questo percorso di miglioramento continuo, assicurando il proprio contributo alla sostenibilità sociale del sistema produttivo nazionale ed in particolare a quello legato alla carta tissue, lavorando con impegno e serietà per raggiungere la maggiore eco-compatibilità possibile di prodotti e processi produttivi.

Carta da macero e ambiente

Carta e cartone sono materiali che possono essere recuperati e riutilizzati più e più volte. Con il termine carta da macero o fibre di recupero si intende quella carta che ha già servito allo scopo per la quale è stata fabbricata e che viene riutilizzata nel ciclo produttivo, come avviene alla Cartiera S. Rocco S.p.A. La cellulosa infatti possiede la fondamentale caratteristica di poter essere sottoposta a ripetuti utilizzi. Grazie a questa caratteristica, un foglio di carta una volta usato può essere reimpiegato per produrre nuova carta. Infatti, oltre che con fibre di cellulosa vergini (ovvero provenienti dall’albero), la carta viene prodotta (fino al 100%) usando carta e cartone di recupero. Il vantaggio nella produzione della carta dal macero è duplice, da una parte si evita di abbattere gli alberi necessari alla produzione della cellulosa, dall’altra si aumentano le rese di produzione in relazione alle materie prime impiegate. Infatti la fibra della carta da macero è una materia prima il cui rendimento supera il 90%, mentre a partire dal legno il rapporto è sempre più basso; può variare dal 30 all'80%, a seconda del procedimento di macinatura adottato (semichimico, chemitermomeccanico, chemimeccanico o meccanico). Ad esempio con il procedimento semichimico tradizionale (kraft) per una tonnellata di carta di pura cellulosa occorrono dalle 2 alle 3,5 tonnellate di legno. Inoltre è importante non sottovalutare i grandi risparmi energetici e idrici che la carta da macero comporta. Ciò si può quantificare in una riduzione del consumo di acqua che può arrivare all'80% e una riduzione, sino al 50%, del fabbisogno energetico.